“Fermiamo il degrado” alla Corale Verdi

Intervento finale di Ghiretti

 

Film
Click sulla foto: ripresa filmata

I giovani sono un tema centrale a livello nazionale quanto locale e sarà un tema forte del futuro.
Oggi da questo incontro sono uscite le diverse forme del degrado, da quello sociale a quello fisico a quello culturale. In modo trasversale abbiamo fatto quello che vorrei la città facesse, abbiamo pensato un modello diverso, poi tutto non si potrà fare subito, ma oggi sappiamo le priorità precise.

Potremo fare mille pagine di programmi ma alla fine, quello che abbiamo davanti è un modello diverso di città.
Chi doveva fare la rivoluzione ha dimostrato di non avercela neanche in testa idealmente, e allora cambiare si può, si deve, si vuole. Vogliamo una città solidale che abbia cura di sé stessa, delle sue persone, grandi e piccole che siano.
Una città che fermi questo modello sbagliato che abbiamo sotto gli occhi, che venga amministrata da persone che abbiano un’umiltà ambiziosa, competenza, autorevolezza, capacità di ascolto e soprattutto capacità di decidere.

Noi ci chiamiamo Parma Unita per questo, non è il problema della carriera di Ghiretti; ho sessant’anni, quello che dovevo dimostrare tutto sommato nella vita un po’ l’ho dimostrato, ho un’azienda da mandare avanti, cerco tutti i giorni di essere me stesso per me e per gli altri.
Non è un problema di poltrone, è un problema di portare la città a fare una scelta che è di campo, che non è “vota Parma Unita” ma è “vogliamo un modello diverso di città”, vogliamo una città che sia unita, che non abbia un colore particolare e che non sia frutto di coalizioni basate sul “tu cosa mi dai, io cosa ti do”.
Questo è il modello che non vogliamo mai più, vogliamo un modello diverso e questo modello si può costruire.
Oggi credo che con il contributo di tutti abbiamo detto che si può fare e questa è la cosa più bella che ci poteva capitare, lo dico con il cuore.

Grazie a tutti.

Stampa questo artico

Condividi sulle tue pagine... facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Per continuare a navigare in questo sito devi accettare le condizioni sull'uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e in alcuni casi per conservare dati come la tua e-mail se decidi di contattarci od iscriverti alla mailing list. Cliccando accetti o proseguendo nella navigazione accetterai l'utilizzo dei cookie.

Chiudi