Archivi della categoria: Comunicati

Assessore Folli portatore di verità al servizio di Parma

Ad agosto ci si dovrebbe davvero augurare che la politica si prenda un po’ di riposo, soprattutto alla luce di interventi come quello di oggi da parte dell’assessore Folli a cui è evidentemente parsa un buona idea prendere carta e penna per accusare me e altri di non essere interessati all’ambiente e di favorire con il nostro comportamento addirittura disastri climatici vari.

Come accogliere i profughi

baganz01La notizia del progetto messo a punto dalla onlus “Svoltare” con l’obiettivo di distribuire l’arrivo dei profughi nella nostra città attraverso la creazione di piccoli appartamenti-comunità rappresenta un bell’esempio di come si possa provare a risolvere concretamente gli inevitabili problemi di convivenza che spesso l’accoglienza pone.
A suo tempo anche io avevo proposto una soluzione del genere per evitare di creare una comunità ghetto nell’ex scuola di Castelnuovo.
Bene farebbe l’amministrazione comunale a partire da qui per predisporre un progetto più strutturato e condiviso che affronti per intero l’emergenza profughi.

Rinnovo CDA TEP


Comunicato numero 1. Tep: sulle nomine si consuma l’inciucio tra Pizzarotti e una parte del Pd

parma unita rinnovo cda tep#1Esiste un Pd “cattivo” con il quale litigare fino a notte inoltrata con ragionamenti ai limite della querela poi, evidentemente, esiste un Pd “buono” con il quale ragionare e accordarsi cercando di “sistemare” i propri protetti.
Deve essere questa la doppia morale che guida le azioni di Pizzarotti e soci i quali mentre ieri sera in Consiglio comunale non lesinavano attacchi a tutta la minoranza, stringevano un accordo dal sapore di vecchio per quanto riguarda le nomine in Tep.

Parma and Stars

Colgo volentieri l’occasione per spiegare all’assessore Cristiano Casa perché dovrebbe dimettersi, visto che oggi dichiara allegramente di non averlo capito.

Renzo arbore l'orchestra italiana
Renzo Arbore non ha potuto esibirsi

Se guardiamo il “Regolamento Comunale per la disciplina in deroga delle attività rumorose temporanee” scopriamo che secondo la tabella 2 non sono consentiti più di tre giorni consecutivi di concertiper manifestazioni che arrivino a 95 db in facciata, mentre se guardiamo la tabella 3 scopriamo che piazza Duomo non è tra i luoghi in cui tali manifestazioni sono consentite. Lo sono invece – per dire – piazza Garibaldi, piazzale della Pilotta e piazzale della Pace. Guarda caso tutti luoghi che a suo tempo suggerii all’assessore come possibili alternative.

Parma Calcio 1913

parma calcioSpiace molto che la gestione di una cosa positiva come la scelta del progetto che avrà il compito di rilanciare il Parma abbia generato roventi polemiche proprio in un momento in cui la città e la sua tifoseria dovrebbero solo pensare al fatto che la squadra può ripartire lasciandosi alle spalle la gestione precedente e la pletora di personaggi impresentabili che si sono avvicendati in questi mesi.

Per quanto mi riguarda il solo progetto che mi è stato presentato è quello di Parma 1913. Un progetto ben fatto, che guarda lontano e che aspira a mettere in campo tutte le strategie che fanno parte di quel calcio nuovo e moderno che da tempo auspico.

No agli spettacoli in piazza Duomo

duomo e battistero di parmaAppoggio pienamente la proposta di Vittorio Sgarbi di collocare la rassegna Parma and Stars in Pilotta. Si tratta di un’idea che io stesso stavo valutando in considerazione del fatto che in anni recenti per le rassegne estive del Teatro Regio si utilizzava, credo efficacemente, proprio quello spazio. Il sindaco Pizzarotti, al di là dei proclami, ha purtroppo manifestato nel tempo una spiacevole difficoltà all’ascolto,

Parco di via Bramante, lavori in corso per la pista ciclabile.

Parco di via Brante a Parma“Ho ricevuto in questi giorni una segnalazione ampiamente documentata fotograficamente relativa ad alcuni lavori in corso all’interno del parco di via Bramante. In quell’area la scorsa settimana si sono presentati alcuni operai, muniti di scavatori, che nel giro di poche ore hanno sbancato una striscia di verde pubblico lunga una cinquantina di metri e larga quattro o cinque.
La striscia è stata poi delimitata da un cordolo di cemento, in attesa (si suppone) di essere asfaltata. Nonostante l’assenza di indicazioni di alcun tipo,

Per continuare a navigare in questo sito devi accettare le condizioni sull'uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e in alcuni casi per conservare dati come la tua e-mail se decidi di contattarci od iscriverti alla mailing list. Cliccando accetti o proseguendo nella navigazione accetterai l'utilizzo dei cookie.

Chiudi