Archivi della categoria: Comunicati

Parma & (5) stars

L’anno scorso di questi tempi infuriavano già le polemiche per l’organizzazione di una rassegna di concerti in piazza Duomo.

Chi l’ha visto?

Poi venne il disastro della cancellazione delle prime date a seguito di un sopralluogo della commissione che rilevò una serie di inosservanze da parte degli organizzatori e oggi l’ultimo atto di questa vicenda dai contorni assurdi: la cancellazione dell’Associazione IKO Italia Konzert Opera da futuri benefici per i prossimi 5 anni, ai sensi del Regolamento in materia di contributi, vantaggi economici e patrocini del Comune di Parma.

Ottobre 2014 – torrente deborda, sindaco pure

COMUNICATO SULLE INDAGINI PER L’ESONDAZIONE DEL BAGANZA


Dispiace dirlo ma alla fine i nodi vengono come sempre al pettine. Le indagini sull’operato del Sindaco in occasione dell’alluvione che ha colpito la nostra

Sciacallo (Canis Aureus), specie protetta in Italia
Sciacallo (Canis Aureus)

città nell’ottobre del 2014 sono una naturale conseguenza di tutte quelle perplessità che avevo sollevato anche in Consiglio comunale nei giorni immediatamente successivi all’evento.
Troppe le incongruenze, troppi i segnali che indicavano un totale scollamento del Sindaco rispetto a quanto stava avvenendo, con un post su Facebook che proprio mentre il Baganza esondava, alle 18.39,

Cassonetti in centro storico

funeraleDi fronte alla decisione da parte dell’assessore Folli di reintrodurre i cassonetti differenziati in Centro ed Oltretorrente si rimane davvero senza parole non certo per la scelta in sé ma per le modalità con cui è maturata.

A marzo di quest’anno, dopo lungo e tormentato iter, siamo riusciti a discutere in Consiglio comunale  la proposta di 6.500 cittadini che chiedevano di valutare la possibilità di integrare la raccolta porta a porta con cassonetti differenziati intelligenti. In quell’occasione la maggioranza era stata granitica: i cassonetti sono il male assoluto, non funzionano, sono un passo indietro.

La procura indaga su Ferraris e Pizzarotti

Ho una storia politica, lavorativa e culturale legate a principi di grande libertà e di garantismo vero ma le indagini avviate dalla Procura   sulle nomine al Teatro Regio, tralasciando per un momento la loro stretta valenza giudiziaria, raccontano prima di tutto di un modo di amministrare la città che il sindaco Pizzarotti ha messo in atto fin dal primo giorno del suo mandato.
Una modalità che ha fatto della prepotenza, dell’arroganza e della spregiudicatezza i suoi cavalli di battaglia.

Insulto di Casa Pound alla memoria condivisa

Per chi come me ha avuto un padre deportato dai nazisti leggere lo striscione irripetibile affisso   dagli attivisti di Casa Pound all’esterno di alcuni istituti superiori della nostra città comporta un dolore prima di ancora che politico, umano.
Per quanto mi riguarda si tratta di una cosa che non può essere semplicemente derubricata come una goliardata ma segna piuttosto un punto di non ritorno  che deve essere stigmatizzato da tutte le forse politiche che si riconoscono in quel percorso democratico che è fondante del nostro

Canapaio Municipale

Il tema della liberalizzazione delle droghe leggere meriterebbe ben altro palcoscenico  e capacità di approfondimento che non quello offerto da un sindaco in cerca affannosa di visibilità  che decide di aderire a un’iniziativa sostenuta a livello locale da chi ha un’attività di commercializzazione di derivati della canapa.
Al di là delle sue convinzioni personali, convinzioni che ovviamente divergono sensibilmente dalle mie, è indubbio che essere “il primo sindaco italiano” a firmare un simile appello rappresenta un segnale che va letto politicamente.

Autocelebrazioni costose

cityofgPromuovere il sistema Parma rappresenta certamente un obiettivo importante e condivisibile, occorre però ragionare sempre sul rapporto benefici/costi di qualunque iniziativa, soprattutto quando da quattro anni a questa parte qualunque ragionamento sugli investimenti viene stoppato a priori dalla litania del “non ci sono soldi”.

Nasce da qui la sorpresa per una delibera, la n° 934 del 2016, che mette nero su bianco la spesa di oltre 36mila euro per la realizzazione e la manutenzione di due enormi pannelli pubblicitari all’ingresso dell’autostrada.

TEP: affidamento dei servizi e regole relative

tornelli
L’iniziativa di Tep di avviare una sperimentazione sull’uso dei tornelli per accedere agli autobus va sicuramente in una direzione interessante, che in un prossimo futuro potrebbe portare ad una soluzione corretta del problema della lotta a chi vorrebbe utilizzare i mezzi pubblici senza pagare il biglietto.
Certo, una volta che questa soluzione dovesse venire adottata, spero che l’azienda spieghi a tutti noi come intende utilizzare il personale interno che oggi lavora alla verifica dei titoli di viaggio, così come spero ci faccia capire il senso di aver affidato il servizio di verifica dei biglietti ad una società esterna mentre si procede a valutare l’uso dei tornelli. Un servizio, quello dei controllori esterni,

Indagini su Parma Gestione Entrate

Usura, peculato e falso ideologico. Ipotesi di reato che pesano come macigni sull’attuale dirigenza di Parma Gestione Entrate. In attesa di conoscere i fatti e le circostanze contestate una prima considerazione politica ritengo si possa fare. In questi mesi sono state molte le occasioni in cui si è chiesto conto di cosa stesse avvenendo all’interno della partecipata e, nonostante i molti dubbi espressi su una serie di partite,

Per continuare a navigare in questo sito devi accettare le condizioni sull'uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e in alcuni casi per conservare dati come la tua e-mail se decidi di contattarci od iscriverti alla mailing list. Cliccando accetti o proseguendo nella navigazione accetterai l'utilizzo dei cookie.

Chiudi